SISTRI e Responsabile tecnico Albo Gestori Ambientali: ultime novità

albo_gestori

SISTRI e Responsabile tecnico Albo Gestori Ambientali: ultime novità

Il Ministero dell’Ambiente in data 12/06/2017 ha pubblicato un avviso per operatori transfrontalieri iscritti in categoria 6 all’Albo Nazionale Gestori Ambientali; tali operatori possono procedere all’iscrizione al SISTRI secondo le modalità standard previste per i trasportatori professionali (D.Lgs. 152/06 art. 212 comma 5). Quanto agli operatori transfrontalieri esteri – iscritti all’Albo con identificativo estero (es. VAT) – possono effettuare l’iscrizione al SISTRI chiamando il Contact Center SISTRI.
Si segnala inoltre la pubblicazione da parte del Comitato Nazionale Albo Gestori Ambientali delle Deliberazioni n. 6 e n. 7 del 30 maggio 2017 che modificano i requisiti e le modalità di verifica delle conoscenze tecniche dei Responsabili tecnici delle ditte iscritte nelle varie categorie dell’Albo gestori ambientale.
La Delibera n. 6/2017 disciplina e aggiorna i requisiti del responsabile tecnico individuati per ciascuna categoria e classe d’iscrizione; ai fini dell’iscrizione prevista per i diversi settori di attività, la Delibera fissa i casi e le modalità per l’accertamento dell’esperienza richiesta al responsabile tecnico. Sono inoltre riportate le materie/argomenti oggetto delle verifiche di idoneità, mentre i quiz oggetto delle verifiche saranno approvati dal Comitato nazionale. L’idoneità conseguita mediante verifica iniziale ha validità pari a 5 anni a decorrere dalla data del superamento della verifica stessa. Infine, in via transitoria, il responsabile tecnico delle imprese e degli enti iscritti alla data di entrata in vigore della Delibera può continuare a svolgere la propria attività in regime transitorio per 5 anni dall’entrata in vigore dalla Delibera (che entra in vigore il 16 ottobre 2017).
La Delibera n.7/2017 dettaglia e specifica che la formazione del responsabile tecnico deve essere attestata mediante una verifica iniziale della preparazione del soggetto e, con cadenza quinquennale, mediante verifiche volte a garantire il necessario aggiornamento.
Vengono inoltre riportati i componenti della Commissione d’Esame, le modalità di svolgimento di verifiche e l’attribuzione punteggi.

No Comments

Post A Comment